Brescia, killer in fuga uccide 2 imprenditori e ne ferisce un terzo. Poi si toglie la vita
Il killer, condannato nel 2009 perché membro della banda dei tir, ha seminato il panico a bordo di una Mitsubishi con un fucile e tre pistole

Due persone uccise e un killer in fuga nel Bresciano che poi si è suicidato. Mercoledì mattina Cosimo Balsamo è entrato in un'azienda e ha sparato, ammazzando una persona e ferendone un'altra. È poi scappato, uccidendo una seconda persona durante la fuga. A pochi chilometri di distanza, è iniziata una sparatoria con le forze dell'ordine in cui il killer si è tolto la vita nel parcheggio del Family Market di Azzano Mella, come riporta il sito BresciaOggi.

Cosimo Balsamo, 67enne con precedenti penali, è entrato nell'azienda S.G.A. di veicoli industriali, in via Luigi Galvani a Flero, scavalcando la cancellata e, minacciando con una pistola i titolari, ha fatto chiamare l'imprenditore di una ditta vicina, la Pg metalli. "Mi hai rovinato", avrebbe gridato prima di aprire il fuoco contro Elio Pellizzari, 78 anni, uccidendolo, e ferendo il proprietario 75enne della S.G.A., Giampiero Alberto. L'uomo è poi scappato a bordo di Suv nero Bmw.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata