Brescia, esplode ordigno davanti alla scuola di polizia. Maroni: Totale condanna

Brescia, 18 dic. (LaPresse) - A Brescia un ordigno è stato fatto esplodere, attorno alle 4.30, davanti alla porta della sede della scuola della polizia di Stato, la Polgai di via Veneto. Come spiega questura di Brescia quell'entrata, in particolare, è sempre chiusa: l'accesso è negato al pubblico, salvo in occasione di cerimonie ed eventi speciali come i giuramenti. Non si registrano feriti, ma solo danni allo stabile.

Al momento non vi è stata alcuna rivendicazione del fatto criminoso. Sul posto il personale della Digos e della polizia scientifica stanno accertando la natura e la tipologia dell'ordigno.

LA CONDANNA DI MARONI. "Esprimo totale condanna per l'attentato di questa notte e massima solidarietà alla polizia di Stato, alla questura di Brescia e a tutti gli uomini e donne in divisa, che, quotidianamente, si impegnano per la tutela della nostra sicurezza e la difesa della nostra democrazia". Lo dice in una nota il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata