Brescia, brasiliana uccisa: fermato uno dei datori di lavoro

Brescia, 3 set. (LaPresse) - E' stato fermato uno dei due datori di lavoro di Marilia Rodrigues Silva Martins, la brasiliana trovata venerdi scorso senza vita nel suo ufficio a Gambara, in provincia di Brescia. Si tratta di Claudio Grigoletto. Pilota, socio della Alpi Aviation do Brasil - che vende ultraleggeri in Sudamerica - per la quale lavorava la donna, Grigoletto era già stato sentito nei giorni scorsi e nuovamente convocato ieri sera - insieme alla moglie - dal magistrato che conduce l'indagine, Ambrogio Cassiani.

L'uomo "non ha confessato e non ha ammesso responsabilità", spiega il colonnello Giuseppe Spina, comandante dei carabinieri di Brescia. Gli inquirenti attendono ora l'esito di una serie di esami scientifici che richiederanno qualche tempo.

Dopo l'interrogatorio, Grigoletto è stato trasferito nel carcere di Brescia in attesa della convalida del fermo. Trentadue anni, sposato e con due figli, secondo l'accusa avrebbe strangolato la donna dopo aver scoperto che lei aspettava un figlio da lui. "Attendiamo gli esiti della convalida", ha commentato a LaPresse la sua legale, l'avvocato Elena Raimondi, che non ha voluto aggiungere altro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata