Boss camorra Raffaele Stolder tenta suicidio in carcere Torino

Torino, 22 gen. (LaPresse) - Il boss della camorra Raffaele Stolder, a capo dell'omonimo clan, ha tentato di togliersi la vita oggi nel carcere di Torino. Lo rende noto Leo Beneduci, segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria Osapp. Stolder sarebbe stato trovato appeso con un lenzuolo annodato alle grate del bagno della cella. Ora si trova ricoverato in osservazione all'ospedale Maria Vittoria di Torino.Stolder, boss dell'omonimo clan della Camorra, è detenuto nella quarta sezione del padiglione 'A' della casa circondariale 'Lorusso e Cutugno' di Torino. "Poteva essere il sesto suicidio in carcere nel 2012 - dice Beneduci - e solo il tempestivo intervento del personale di polizia penitenziaria ha impedito che Stolder portasse a termine l'insano gesto". "Non sappiamo - aggiunge il segretario dell'Osapp - fino a quando potremo continuare a svolgere il nostro servizio a tutela della legalità, ma anche della vita degli individui in carcere, visto che il numero dei detenuti in Italia è tornato a 67mila e di agenti in servizio ce ne sono 1.250 in meno rispetto al 2011, di cui 21 deceduti a vario titolo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata