Bolzano, lite centro profughi: in manette uomo per tentato omicidio
Un banale litigio tra pakistani poteva finire in tragedia

Un banale litigio fra un 37enne ed un 26enne pakistani ospiti del centro profughi dell'ex caserma 'Mercanti' ad Appiano, in provincia di Bolzano, stava per finire in tragedia e si è concluso con l'arresto del primo di essi da parte dei carabinieri. L'uomo ha ferito al volto con un coltello l'altro ed una ferita da taglio al volto per l'altro. Sono da poco passate le 16.30 quando i militari dell'Arma intervengono prontamente presso la struttura, dove è stato segnalato un violento diverbio in atto.

 

Al loro arrivo i carabinieri, appurato che l'uomo più grande ha appena sfregiato in volto quello più giovane con un coltello da cucina tentando poi addirittura di colpirlo allo stomaco, per fortuna senza riuscire nell'intento, immobilizzano il responsabile e lo arrestano in flagranza di reato per tentato omicidio del connazionale. Dopo aver recuperato anche l'arma del delitto, i carabinieri hanno condotto l'arrestato presso il carcere di Bolzano, ove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata