Bologna, stabile la 34enne incinta avvelenata dal compagno
Ad avvelenarla era stata una bibita, offertale dal fidanzato

 Sono stazionarie le condizioni della 34enne incinta avvelenata il 2 giugno dal compagno. Secondo quanto fa sapere l'Ospedale Maggiore di Bologna - dove la ragazza è ricoverata - è cosciente, ma la prognosi resta riservata. Ad avvelenarla era stata una bibita, offertale dal compagno - un 35enne già fermato per lesioni gravissime - dentro la quale era stata versata una sostanza caustica. La donna, di origine toscana ma residente nel bolognese, è al settimo mese di gravidanza e, secondo le ultime ipotesi, il suo compagno l'avrebbe avvelenata perché temeva che il figlio che lei portava in grembo non fosse sano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata