Bologna, sgomberati accampamenti e stabili: trenta denunciati

Bologna, 13 ago. (LaPresse) - Pugno di ferro di polizia e carabinieri contro le occupazioni abusive a Bologna. Due diverse operazioni hanno portato a sgomberare trenta romeni, tutti denunciati per invasione di terreni o edifici e, in uno dei due casi, per furto. Questa mattina, all'alba, gli agenti del commissariato Santa Viola hanno effettuato l'ennesimo sgombero nell'ex area militare dei Prati di Caprara: 17 tra baracche e tende sono state rimosse e gli occupanti tutti denunciati. Si tratta di 17 maggiorenni, di cui 7 donne, e due minorenni, tutti romeni.

Nello stesso terreno un mese fa, il 15 luglio, erano stati allontanati e poi segnalati alla Procura 23 rumeni. Ieri, invece, i carabinieri della stazione di Borgo Panigale avevano sgomberato due stabili di via del Triumvirato, a poco distanza dall'aeroporto: coadiuvati dall'esercito, i militari del V Reggimento Emilia Romagna, hanno scoperto, dietro segnalazione dei proprietari, 11 rumeni tra i 22 e i 55 anni, che si erano insediati negli edifici stabilmente tanto da allacciarsi abusivamente alla rete elettrica. Per loro, dunque, la denuncia è scattata anche per furto aggravato in concorso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata