Bologna, ancora scontri tra polizia e studenti universitari
I giovani contestano le nuove regole per l'ingresso nella biblioteca di Lettere, ieri sgomberata

Ancora scontri a Bologna tra polizia e studenti universitari. La manifestazione del collettivo Cua (Collettivo universitario autonomo), per protestare contro i tornelli che regolano l'accesso alla biblioteca Universitaria, è sfociata in scontri. A guidare il corteo del Cua e di altre sigle antagoniste uno striscione con la scritta '36 libero. Coccia e Ubertini fuori da Bologna": il riferimento è al 36 di via Zamboni, sede della biblioteca di Lettere (prima occupata poi sgomberata con la forza), poi al Rettore e al Questore di Bologna. Il corteo di studenti ha superato Piazza Verdi con l'intenzione, dichiarata al megafono, di entrare all'interno del 38 di via Zamboni, una delle sedi della Facoltà di Lettere, la polizia ha caricato per evitare l'occupazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata