Blocco autisti Anm a Napoli, l'ad Pascale: "Inaccettabile, verranno presi provvedimenti se ci sono gli estremi"

63 autisti si sono rifiutati di far circolare gli autobus nel capoluogo campano perché, secondo loro, privi delle condizioni di sicurezza

(LaPresse) - "Quanto accaduto è inacettabile, verranno presi provvedimenti se ci sono gli estremi". Così Nicola Pascale, Amministratore Unico dell'Azienda Napoletana Mobilità (ANM), intervenendo sulla vicenda del blocco operato da 63 autisti che si sono rifiutati di far circolare gli autobus l'8 gennaio 2020. Gli autisti hanno affermato di non poter far circolare i mezzi perché privi delle condizioni di sicurezza, situazione prontamente smentita dall'Amministratore.