Blitz skinhead a Como: otto denunciati per violenza privata
L'Ong Como Senza Frontiere ha sporto denuncia per apologia di fascismo

Salgono a otto gli estremisti del gruppo Veneto Fronte Skinheads denunciati per violenza  privata dopo il blitz di due sere fa nella sede di un'associazione che ospitava una riunione della rete Como Senza Frontiere, attiva nell'accoglienza dei migranti. L'Ong ha sporto subito denuncia per apologia di fascismo. I quattro estremisti (che si vanno ad aggiungere ai quattro già denunciati nel pomeriggio) sono stati individuati grazie alla collaborazione tra la Questura di Como e quelle di Brescia e Mantova in seguito alla diffusione del filmato del blitz. Sono tutti già noti alle forze dell'ordine per la loro appartenenza a ambienti neofascisti.
Durante il blitz i membri del gruppo hanno letto una sorta di "manifesto" contro l'"invasione di immigrati e l'immigrazionismo". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata