Blitz della polizia contro le mafie dell'Est: 15 arresti

Roma, 19 giu. (LaPresse) - La Polizia di Stato ha sgominato, nell'ambito di un'operazione internazionale, una organizzazione criminale composta da cittadini stranieri, in particolare georgiani e russi. Le indagini della squadra mobile di Bari e del servizio centrale operativo, con la collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale (Interpol) e delle Squadre mobili di Milano, Roma, Firenze, Lucca ed Avellino hanno portato alla esecuzione di 15 ordinanze di custodia cautelare in carcere per i reati di omicidio e associazione per delinquere aggravata dalla transnazionalità, finalizzata a commettere furti, estorsioni, riciclaggio, corruzione e usa di documenti falsi. Le indagini sono partite da un omicidio accaduto a Bari, nella centrale piazza Moro a gennaio dell'anno scorso. Le investigazioni avviate a seguito dell'assassinio hanno permesso di individuare i componenti e accertare le attività di una organizzazione criminale, con i connotati tipici della mafiosità operativa prevalentemente in Europa e in Italia, e impegnata nella gestione di numerose attività illecite. Nello specifico, grazie alle indagini di Interpol ed Europol, è stata fatta luce sul sodalizio criminale denominato 'Kutaiskaya' entrato in contrasto con i clan 'Tibiliskaya' e 'Rustavskiya', tra loro alleati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata