Blitz anti pedofilia dell'Europol: 75 arresti in tutta Europa
Denunciate oltre un centinaio di persone

Un'operazione coordinata da Europol, alla quale hanno preso parte, oltre all'Italia, anche altri 24 Paesi dell'Unione europea, ha portato all'arresto di 75 persone e alla denuncia di oltre un centinaio, responsabili di produzione, diffusione e condivisione di materiale pedopornografico attraverso Internet, a diverse centinaia di perquisizioni e al sequestro di un'ingente mole di materiale audio e video. All'inizio di quest'anno le attività di analisi sulle informazioni condivise dagli Stati nell'ambito di Empact, la piattaforma multidisciplinare europea istituita nei confronti delle principali minacce cyber, tra le quali quella l'abuso di minori online, aveva portato all'operazione su grande scala denominata 'Daylight'. L'operazione ha messo in risalto un vasto network pedofilo all'interno del quale il materiale veniva scambiato mediante circuiti dedicati, nei quali si poteva entrare a far parte solo attraverso rigide modalità di affiliazione. Gli arrestati, incensurati e mai indagati prima dalle forze dell'ordine, sono stati sorpresi a condividere ingenti quantità di materiale pedopornografico. Persone insospettabili, quasi tutte ultracinquantenni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata