Berlino, agente ferito: Contento di essere stato utile
Il vicepresidente della Regione Lombardia: "Cristian sta bene, l'intervento è riuscito"

"Sono contento di essere stato utile in questo 'marasma' che sta succedendo in Europa". Queste le prime parole dell'agente di Polizia Christian Movio, ferito questa notte a Sesto San Giovanni, riportate dal vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala, subito accorso, questa mattina, all'ospedale San Gerardo di Monza dove l'agente è stato trasferito dopo la sparatoria con il terrorista Anis Amri avvenuta all'alba a Sesto San Giovanni (Milano). "Christian è sereno, sta bene - ha aggiunto il vice presidente Sala -  l'intervento è riuscito. E' tranquillo. Quando l'ho visto gli ho portato i saluti del presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, dell'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera e della giunta regionale".

"Cristian - ha proseguito Sala - mi ha fatto anche il racconto della vicenda ed è eccezionale sia intervenuta la pattuglia: lui stesso aveva individuato il soggetto sospetto mentre erano in auto, quindi hanno proceduto ad un controllo.

Nel verificare gli oggetti che aveva addosso e nello zainetto questa persona si è insospettito quando questo gli ha risposto che era di Reggio Calabria e senza documenti. I due poliziotti hanno attivato tutte le procedure di sicurezza. Per questo possiamo parlare di 'lieto fine': Anis Amri infatti ha sparato a bruciapelo, di qui la reazione degli agenti". "Una condotta esemplare - ha detto ancora Sala - ho trovato nel suo racconto anche una professionalita' eccezionale. Christian e' l'emblema dei corpi di Polizia che funzionano in Italia, quindi un risultato straordinario, un'operazione di Polizia che e' andata benissimo e questa condotta inorgoglisce la Lombardia e l'Italia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata