Bergamo, professore trovato carbonizzato: sul corpo ferite da taglio

Milano, 4 ott. (LaPresse) - Il corpo di Cosimo Errico, 58 anni, professore dell'istituto industriale Natta di Bergamo, è stato trovato semicarbonizzato nella notte a Entratico, all'interno dell'agriturismo Cascina dei fiori di cui era proprietario. Il cadavere è stato scoperto dal figlio, che era andato a cercarlo dopo che per ore la famiglia non aveva avuto sue notizie. Al suo arrivo il giovane ha trovato l'edificio immerso nel buio e la corrente elettrica scollegata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Bergamo. In un primo momento si è pensato che il 58enne fosse morto folgorato, ipotesi avvallata dal fatto che il corpo si trovava vicino a un frigorifero. L'analisi del medico legale ha però riscontrato numerose ferite da arma da taglio al collo, alla testa e alle mani. Un dettaglio che fa pensare che ci sia stata una colluttazione e che in seguito il killer abbia provato a far passare il delitto per un incidente. I militari, che procedono per omicidio, stanno ricostruendo le ultime ore della vittima e cercano di capire chi sia entrato nel cascinale la sera della tragedia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata