Benevento, truccate gare d'appalto dal 2002 per 20 milioni, 9 arresti

Benevento, 2 apr. (LaPresse) - Stamattina i carabinieri di Benevento, nell'ambito dell'operazione denominata 'Baffo d'oro', stanno dando esecuzione a 9 provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettanti imprenditori e amministratori di società per associazione a delinquere alla turbativa di numerose gare d'appalto pubbliche nel settore edilizio e urbanistico, bandite nel territorio campano e molisano, a partire dal 2002 ad oggi. Fra gli arrestati spicca il nome di un 59enne, soprannominato 'baffo di ferro', ritenuto il capo del sodalizio, esponente della criminalità organizzata locale e collegato al 'Clan Pagnozzi' di San Martino Valle Caudina (Av). Le gare di appalto prese in esame sono oltre 50 per un valore di circa 20 milioni di euro e hanno riguardato la realizzazione di opere pubbliche in particolare piazze, strade, marciapiedi, piscine, stadi, lavori di recupero dei centri storici, scuole, fabbricati comunali, cimiteri, acquedotti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata