Benevento, appalti truccati in Comune: 10 arresti
Secondo l'accusa, le ditte per vincere versavano una tangente del 7% a un dirigente comunale

I carabinieri di Benevento sono impegnati hanno arrestato 10 persone nell'ambito di una operazione anticorruzione. Le accuse sono, a vario titolo, di corruzione e turbata libertà degli incanti. Fra loro c'è un dirigente apicale del Comune di Benevento, alcuni intermediari e gli imprenditori titolari delle ditte edili vincitrici delle gare. Sono state effettuate anche perquisizioni e sequestri di denaro e beni mobili e immobili. E' stato messo in luce un 'sistema' per consentire l'aggiudicazione gli appalti rientranti nel Progetto PIU Europa del Comune di Benevento alle ditte compiacenti, che versavano una tangente del 7% al dirigente comunale, che si avvaleva di un 'laparoscopio', ovvero una speciale microtelecamera utilizzata in medicina per conoscere in anticipo, prima dell'apertura delle buste, le offerte contenute nelle procedure di partecipazione

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata