Belen durante processo a Le Iene: Che brutta situazione

Milano, 23 ott. (LaPresse) - "Che brutta situazione, mi sento a disagio come se avessi fatto qualcosa". Lo ha detto Belen Rodriguez durante l'interrogatorio di questo pomeriggio nel corso del processo per diffamazione contro la trasmissione Le Iene che si tiene davanti al tribunale di Milano. L'editore Cairo, proprietario delle riviste 'Nuovo' e 'Diva e Donna', ha querelato la trasmissione televisiva che nel corso di alcune puntate aveva posto dei dubbi sulla veridicità di alcune interviste apparse proprio sui settimanali Cairo. Belen è stata sentita come teste in merito a un articolo pubblicato su 'Diva e Donna' in cui c'erano dichiarazioni che lei sostiene di non aver mai rilasciato e che - a suo dire - l'hanno portata anche a discutere col direttore del giornale. "Queste sono tutte bufale", ha dichiarato la showgirl che, però dice di non aver mai querelato la rivista perché "queste querele non portano mai a niente".

Quando le è stato contestato che le informazioni contenute nell'articolo erano state riportate dal suo amico Gabriele Parpiglia davanti alle telecamere di 'Verissimo', Rodriguez ha spiegato che in quel periodo lei non aveva rapporti con lui. Belen ha voluto, inoltre, precisare che, invece, l'intervista video fatta dall'imputato Filippo Roma per Le Iene è stata professionale e che non le sono state suggerite le risposte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata