Belen: Corona era l'uomo delle buste, senza 10mila euro non usciva
La testimonianza della showgirl al processo milanese per i 2,6 milioni di euro trovato nel controsoffitto di Francesca Persi

"Fabrizio Corona era l'uomo delle buste" e dentro c'erano "50 o 100 mila euro. Anche quando andavamo al ristorante, quasi tutte le sere, lui tirava fuori la busta e io dicevo 'Fabrizio per favore, mettila via '". Così Belen Rodriguez, testimoniando al processo milanese per i 2,6 milioni di euro trovato nel controsoffitto di Francesca Persi è in banca in Austria, ha parlato delle disponibilità economiche dell'ex re dei paparazzi con il quale è stata fidanzata dal 2009 al 2012. "Lui parlava sempre di soldi e i suoi collaboratori parlavano sempre di soldi - ha aggiunto - Fabrizio voleva sempre avere dei contanti". "Se Fabrizio non ha 10 mila euro in contanti in tasca non è tranquillo, non esce di casa", ha aggiunto la showgirl.

Belen ha anche raccontato di aver sentito da alcuni collaboratori di "soldi" che Corona "aveva nascosto". "Fabrizio non mi ha mai detto che aveva soldi nascosti, ne dove, ne quanti - ha aggiunto - ma io vedevo sempre tanti contanti. È evidente che se uno ha tanti contanti cosa fa?  Li caccia dalla finestra? No, li nasconde". "Corona - ha proseguito - era sempre sotto inchiesta per qualcosa. In questi casi uno non va a mettere i soldi in una cassetta di sicurezza, con il rischio che li sequestrino, ma li nasconde in casa p da qualche parte".

La showgirl argentina ha minimizzato, invece, sul ruolo di Francesca Persi che nel periodo del suo fidanzamento "c'era e non c'era" ma non si è stupita quando ha letto sui giornali che Corona aveva quasi 2 milioni di euro nascosti. "È una cifra compatibile con il lavoro che aveva", ha spiegato. Belen, infine, ha parlato del timore di Corona di finire nuovamente in carcere. "Nel 2012 Fabrizio ha avuto tanti episodi di attacchi di panico - ha spiegato - una volta eravamo alle Maldive e io pensavo che morisse. Lui aveva il cuore in gola e pensavamo di non poter lasciare l'isola dove ci trovavamo. Siamo finiti nell'ospedale della capitale". Non si è trattatato dell'unico episodio. "Una volta eravamo a casa a letto e lui piangeva", ha detto la showgirl. Di tornare in carcere "aveva lautissima - ha concluso - anche se non ne parlava. Lui non portavoce a mai i problemi di lavoro a casa, ci teneva tantissimo". Prima di lasciare il Tribunale, Belen ha detto che Corona "è un combattente, se la caverà". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata