Bari, trovati affreschi e oggetti sacri rubati: un arresto

Bari, 2 gen. (LaPresse) - I carabinieri della stazione di Noci (Bari) hanno rinvenuto tre tele, già catalogate e tutelate dal ministero dei Beni culturali, e numerosi oggetti sacri, derubati da ignoti a settembre dalla chiesetta rupestre San Giuseppe, collocata nel complesso rustico Giordano Don Marcellino. Individuata, in agro di Martina Franca (Taranto), un abitazione rurale, di pertinenza di un 39enne sottoposto agli arresti domiciliari, sospettata di essere il deposito di opere d'arte e oggetti trafugati, i militari hanno effettuato una perquisizione, rinvenendo, in una stalla dismessa attigua all'abitazione, una tela raffigurante San Francesco Da Paola, risalente al sec. XVII e due tavole raffiguranti San Paolo e San Pietro, risalenti alla seconda metà del sec. XV, nonché numerosi oggetti sacri, tutto risultato trafugato dalla citata chiesetta.

Al termine dell'operazione, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro le opere d'arte rinvenute e denunciato in stato libertà, alla competente Procura della Repubblica di Taranto il detenuto agli arresti domiciliari, il quale dovrà rispondere di ricettazione e inosservanza dei provvedimenti dell'autorità giudiziaria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata