Bari, auto di una donna crivellata di colpi dopo lite con fratello

Bari, 18 dic. (LaPresse) - Nella tarda serata di ieri, a Bari, i carabinieri sono intervenuti in via Barisano da Trani, dopo una segnalazione per colpi di arma da fuoco esplosi contro una Peugeot parcheggiata in strada. L'auto appartiene ad una 37enne del luogo. Dagli accertamenti è emerso che, poco prima, la donna aveva litigato col fratello di 36 anni, un uomo già noto alle Forze dell'ordine. Subito dopo la lite, l'uomo si è allontanato e sono stati uditi vari colpi di arma da fuoco in strada, tutti diretti verso la vettura della donna, risultati sparati con una calibro 7,65.

Il 36enne è stato poi rintracciato e arrestato per la detenzione abusiva di un fucile da caccia calibro 12 e 7 cartucce, detenuti illegalmente in una roulotte parcheggiata in un terreno di pertinenza dell'uomo, ubicato in zona Palese. Nel frattempo sono stati eseguiti accertamenti a cura della Scientifica per chiarire se sia stato proprio il fratello della donna a sparare con l'arma calibro 7,65, non rinvenuta. L'uomo al momento si trova nel carcere di Bari, a disposizione dell'Autorità giudiziaria, in attesa dell'udienza di convalida.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata