Avio accanto a Emilia 4: da Maranello la sfida italiana ad American Solar Challenge
Per la prima volta, dei materiali di derivazione aerospaziale brevettati Avio, vengono utilizzati nel settore automotive

Avio ha supportato l'università di Bologna nella realizzazione del veicolo solare Emilia 4 con propri materiali avanzati in fibra di carbonio preimpregnata. Per la prima volta, dei materiali di derivazione aerospaziale brevettati Avio, vengono utilizzati nel settore automotive. A differenza dei prototipi solari costruiti in precedenza, Emilia 4 è una vera auto, una 4 posti piena di innovazione e tecnologia. Il prossimo banco di prova che attende l'auto solare è l'American Solar Challenge, una gara a tappe di oltre 3000 km, dal Nebraska all'Oregon. Alla competizione parteciperanno oltre 20 squadre provenienti dalle più prestigiose università del mondo.

PARTE DA MARANELLO LA SFIDA ITALIANA ALL'AMERICAN SOLAR CHALLENGE - Emilia 4, la nuova auto solare progettata e costruita dall'Università di Bologna, è ormai pronta per raccogliere la sfida dell'American Solar Challenge. E lunedì prossimo, 11 giugno, questo veicolo sarà presentato in tutti i suoi segreti al Museo Ferrari di Maranello, subito prima della sua partenza per gli Usa.

Frutto di un progetto di ricerca industriale finanziato dalla Regione Emilia-Romagna su Fondi Europei di Sviluppo Regionale (Por Fesr), nella realizzazione l'Università di Bologna è stata affiancata da diverse realtà del territorio, tra le quali, prime tra tutte, SCM Group ed il Centro di SuperCalcolo del Cineca.

A differenza dei prototipi solari costruiti in precedenza, Emilia 4 è una vera auto, una quattro posti piena di innovazioni e tecnologia. Il suo sviluppo ha richiesto di pensare con attenzione alle forme, funzionali ed aerodinamiche, di impiegare al meglio i materiali avanzati a nostra disposizione, quali laminati e sandwich in fibra di carbonio e tubolari in titanio, di sviluppare soluzioni innovative per le sospensioni e per la meccanica in genere, di progettare e costruire i nostri motori elettrici, l'elettronica di controllo, come anche, infine, di produrre un pannello fotovoltaico con un rendimento di diversi punti superiore al normale.

Vinta la sfida progettuale e realizzativa, il prossimo e vero banco di prova attende l'auto solare a metà luglio negli Stati Uniti. L'American Solar Challenge è una gara a tappe di oltre 3000 km, dal Nebraska all'Oregon, attraverso le strade dell'entroterra americano. Andremo così a ripercorre la mitica Oregon Trial, una delle principali via di migrazione nel continente nordamericano, usata da coloni, cow-boy, minatori e uomini d'affari che migravano nel West.

Alla competizione parteciperanno oltre venti squadra provenienti dalle più prestigiose università del Mondo, con Onda Solare e l'Università di Bologna quale unico team a rappresentare l'Europa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata