Aviaria, Hong Kong blocca l'importazione di pollame da Milano
Un focolaio nella provincia lombarda. Il provvedimento delle autorità per la sicurezza alimentare

L'Autorità per la sicurezza alimentare di Hong Kong ha annunciato oggi la sospensione delle importazioni di prodotti a base di pollame dalla provincia di Milano per timore di un focolaio di influenza aviaria. In vista di una notifica dell'Organizzazione mondiale per la salute degli animali (Oie) sullo scoppio di casi di influenza aviaria H5N8 ad alta patogenicità a Milano, il Centro per la sicurezza alimentare (Cfs) del Dipartimento per l'igiene alimentare e ambientale di Hong Kong ha ordinato di sospendere l'importazione di carni di pollame e altri prodotti, tra cui le uova, provenienti dalla provincia di Milano.

Un portavoce del Centro per la sicurezza alimentare ha dichiarato che nei primi nove mesi di quest'anno Hong Kong ha importato circa 1.300 tonnellate di carni di pollame congelate e 12.000 uova dall'Italia. "Il Cfs ha contattato le autorità italiane in merito alla questione e monitorerà attentamente le informazioni emesse dall'Oie sull'epidemia di influenza aviaria. Appropriate azioni saranno intraprese in risposta allo sviluppo della situazione", ha dichiarato il portavoce.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata