Avellino, violenza sessuale su alunna minorenne: arrestato professore
L'uomo era già stato richiamato una volta, ma aveva ripreso a molestare la giovane

I carabinieri della stazione di Avellino hanno arrestato un uomo di circa 40 anni, ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale aggravata e stalking nei confronti di una studentessa minorenne. Le indagini hanno preso il via dalla denuncia della minorenne.

L'uomo era solito seguire la studentessa e salire a bordo del pullman, in orario di punta, che la minorenne prendeva all'uscita da scuola per andare a casa, Approfittando della ressa all'interno del pullman, l'uomo palpeggiava la giovane o la guardava insistentemente, creandole disagio. Gli episodi sarebbero iniziati nel mese di ottobre.

In un'occasione, sul pullman la minore si è accorta che l'uomo aveva rivolto le sue attenzioni anche su una studentessa di un altro istituto scolastico.

Solo verso la fine dell'anno la ragazza ha scoperto che l'uomo insegnava presso l'istituto scolastico da lei frequentato. Preoccupata, si è quindi decisa a confidare il tutto ad una delle sue insegnanti che ha informato immediatamente i genitori e il dirigente scolastico delle molestie messe in atto. L'uomo da quel giorno aveva sospeso le sue attenzioni sulla studentessa.

Ma a marzo l'uomo aveva ripreso il suo comportamento quando, sempre sul pullman, si era seduto accanto alla vittima, toccandole le gambe. Alla scena aveva assistito anche un compagno della giovane. In seguito, la denuncia ai carabinieri che hanno scoperto come l'uomo pedinasse anche un'altra allieva. Il 40enne dovrà rispondere dei reati di violenza sessuale e atti persecutori.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata