Avellino, uccise la sorella e tenta il bis con in fratello, arrestato

Avellino, 27 mar. (LaPresse) - I carabinieri di Avellino hanno arrestato Alfonso D'Aponte, pregiudicato di Montoro Inferiore (Av) per tentato omicidio aggravato. L'origine dei fatti, sta nell'arresto in flagranza dell'uomo e dei suoi fratelli Lucio ed Antonio, avvenuto lo scorso dicembre al termine di una violenta lite fra fratelli presso la stazione ferroviaria. Le successive indagini hanno permesso di individuare il reale motivo per cui era scoppiato il litigio fra i tre fratelli, ovvero un tentativo di omicidio di Alfonso nei confronti del fratello Lucio che, solo per un caso fortuito, veniva salvato dall'intervento dell'altro fratello Antonio trovatosi a passare per caso dal luogo dove si stava consumando il reato. Motivo dell'aggressione sarebbe da rinvenire in una pretesa ereditaria dell'assalitore nei confronti dei suoi familiari. Alfonso era a Montoro Inferiore dopo aver ottenuto il permesso di lasciare per qualche giorno il carcere dove si trovava ed attualmente si trova detenuto, per scontare una pena definitiva per l'omicidio della sorella Anna, da egli ammazzata nell'anno 1997, all'età di 18 anni (evento per cui è stato condannato alla pena di anni 18 di reclusione inflitta dalla Corte di Appello di Napoli in data 12/07/2000).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata