Asti, indagato il marito di Elena Ceste

Asti, 24 ott. (LaPresse) - E' indagato Michele Buoninconti, il marito di Elena Ceste, la donna scomparsa dalla sua casa di Costigliole d'Asti nove mesi fa e trovata morta sabato scorso. L'atto è stato notificato all'uomo dai carabinieri di Asti, che svolgono l'indagine coordinati dalla procura locale. Il marito di Elena Ceste aveva rilasciato nei mesi scorsi diverse dichiarazioni a programmi televisivi, fra cui una a 'Chi l'ha visto?', in cui sosteneva di essere disperato per la scomparsa della moglie e, proprio negli ultimi giorni, aveva dichiarato di sperare che il corpo ritrovato non fosse quello del moglie.

Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, era stato ritrovato in un fossato tra il fiume Tanaro e la ferrovia nella campagne astigiane durante la pulizia di un canale di scolo a meno di due chilometri dall'abitazione della donna.

Elena Ceste, 37enne sposata con un vigile del fuoco e madre di 4 figli, era scomparsa di casa il 24 gennaio scorso. Il marito aveva raccontato che alle 8 del mattino di quel giorno la donna gli aveva chiesto di accompagnare i bambini a scuola perché lei si sentiva male. Gli ultimi a notarla sarebbero stati i vicini di casa che l'avrebbero osservata muoversi nel cortile dell'abitazione all'interno del cancello. Al rientro del marito, dopo circa un'ora, la donna era già scomparsa lasciando in casa il cellulare, gli occhiali da vista e la giacca che solitamente indossava per uscire.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata