Ascoli Piceno, 26enne cerca di spegnere rogo causato da botti: precipita e muore

Ascoli Piceno, 1 gen. (LaPresse) - La notte di Capodanno fa registrare una vittima ad Ascoli Piceno: un ragazzo di 26 anni è morto a seguito di una caduta a Colle San Marco. Secondo la ricostruzione, confermata dai vigili del fuoco di Ascoli Piceno sulla base delle testimonianze degli amici del giovane, poco dopo la mezzanotte, dopo il lancio di alcuni fuochi d'artificio che avevano innescato un principio di incendio tra le sterpaglie, il ragazzo ha cercato di intervenire per spegnere le fiamme ma è caduto precipitando per circa 50 metri in una zona impervia.

Sul posto, allertati dai testimoni, si sono recati i vigili del fuoco, che hanno raggiunto il 26enne con difficoltà e poi a lungo hanno tentato di rianimarlo, senza successo. Poco prima delle due i sanitari del 118 hanno dichiarato il decesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata