Arrestato nell'alessandrino Sebastiano Strangio, boss 'ndrangheta

Alessandria, 20 apr. (LaPresse) - E' astato arrestato stamattina il boss della 'ndrangheta Sebastiano Strangio, 38enne, latitante dal 2007. L'operazione è stata condotta dalla polizia di Alessandria insieme a quella di Reggio Calabria, sotto la coordinazione dello Sco (Servizio centrale operativo). Il boss è stato fermato per strada a Castelnuovo Scrivia, in provincia di Alessandria.

Il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, si è congratulata con il vice capo della polizia vicario, Alessandro Marangoni, per l'operazione. Lo si apprende da una nota del Viminale. "Voglio ringraziare le forze dell'ordine e la magistratura - ha sottolineato il ministro Cancellieri - per l'arresto di un pericoloso latitante come Sebastiano Strangio che segna una fase importante di una più ampia azione di contrasto avviata nei confronti di pericolosi cartelli criminali della 'ndrangheta calabrese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata