Arrestati dieci latitanti nigeriani in Francia e Germania

(LaPresse) - La polizia di Stato ha arrestato 10 latitanti nigeriani che avevano trovato riparo in Germania e Francia. Erano tutti destinatari di mandato di arresto europeo perché ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di stampo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo. Gli arrestati ritenuti membri di un’organizzazione criminale transnazionale nigeriana di matrice cultista denominata “Vikings” o “Supreme Vikings Confraternity” (SVC), detta anche “NORSEMEN della Nigeria”, facente parte di un più ampio sodalizio radicato in Nigeria e diffuso in diversi stati europei ed extraeuropei, caratterizzato dalla presenza di una struttura organizzativa di carattere gerarchico. Gli indagati appartenevano tutti alla cellula denominata “CATACATA M.P. (ITALY SICILIY) - De Norsemen Kclub International”, operante a Catania e provincia, con base operativa presso il C.A.R.A. di Mineo, nel catanese.