Armeni d'Italia: Parole Papa passo avanti verso riconoscimento genocidio

Roma, 12 apr. (LaPresse) - "Finalmente dopo 100 anni è stato fatto un passo molto importante nelle direzione del riconoscimento del genocidio del nostro popolo. Le parole di Papa Francesco sono una degna sepoltura per i nostri martiri". Così il presidente dell'Unione Armeni d'Italia, Baykar Sivazliyan, dopo la messa celebrata oggi in Vaticano dal pontefice in memoria delle vittime del genocidio degli armeni. "La Turchia - prosegue Sivazliyan - si ostina a negare una verità che oggi fa più male alle giovani generazioni di turchi che non agli armeni. Noi abbiamo avuto 100 anni per provare a metabolizzare un dolore vissuto anche in maniera molto intima dalle nostre famiglie, mentre i governi turchi hanno privato le giovani generazioni della possibilità di far pace con la loro storia".

Quindi un commento sulla convocazione dell'ambasciatore vaticano da parte della Turchia: "In questa giornata - ironizza Sivazliyan - non possiamo che augurarci sia per ringraziare il Santo Padre di queste parole di apertura e offrire finalmente disponibilità al riconoscimento dei crimini commessi come genocidio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata