Anziana incastra truffatori: “Non è la voce di mio nipote”

Riceve sul cellulare la telefonata da un numero sconosciuto e non riconosce la voce: "Nonna, sono nei guai, mi servono soldi". L’anziana signora, 84 anni nel 2016 quando è avvenuto il fatto, prende tempo e dal telefono fisso chiama la Polizia. Finge di abboccare, va a prelevare in banca seguita dagli agenti mentre prosegue da 40 minuti la telefonata con il truffatore. Tornata a casa trova il polacco Ian Kierpacz che viene arrestato appena prende in mano la busta che dovrebbe contenere i soldi.