Ancora quattro italiani in ostaggio tra Siria e Afghanistan

Roma, 16 nov. (LaPresse) - Dopo la liberazione di Gianluca Salviato e quella di Marco Vallisa, avvenuta tre giorni fa sempre in Libia, sono quattro gli italiani ancora in mano ai rapitori. Si tratta di Padre Paolo Dall'Oglio, il gesuita rapito nel luglio del 2013 in Siria, delle due giovani cooperanti Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, anche loro scomparse in Siria il 31 luglio dello scorso anno e di Giovanni Lo Porto, di cui non si hanno più notizie dal 19 gennaio 2012.

Il cooperante si trovava in Afghanistan. Bernd Muehlenbeck, dell'ong tedesca Welthungerhilfe, rapito con Lo Porto, è stato liberato il 10 ottobre di quest'anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata