Ancora pioggia e minime in calo: il meteo di mercoledì 9 e giovedì 10 maggio
Schiarite in Sicilia, brutto tempo nel resto d'Italia

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di mercoledì 9 maggio

Nord: molte nubi fra Piemonte, Lombardia, Emilia e Liguria con precipitazioni sparse a prevalente carattere di rovescio o temporale; nuvolosità irregolare su Val d'Aosta, Triveneto e Romagna con annuvolamenti in intensificazione nel corso della mattinata sul Trentino Alto Adige, sulle aree a ridosso dei rilievi romagnoli e sui restanti rilievi alpini e prealpini, a cui saranno associati rovesci sparsi e isolati temporali. Parziale miglioramento dalla serata-nottata, anche se deboli e isolati fenomeni tenderanno a persistere soprattutto sulle aree occidentali e sui rilievi alpini.

Centro e Sardegna: annuvolamenti sparsi su tutte le regioni con nubi più compatte fra bassa Toscana, Lazio, Umbria e Abruzzo, dove si potrà avere qualche isolato piovasco; nel corso della mattinata generale intensificazione della nuvolosità che nelle aree interne e appenniniche, specie del versante tirrenico, risulterà diffusa e compatta e associata a precipitazioni da sparse a diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale. In serata tendenza al miglioramento con qualche residuo rovescio in area appenninica e qualche residua debole pioggia lungo le coste tirreniche.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso fra Molise, Puglia centro-settentrionale e Campania, con precipitazioni da isolate a sparse e qualche sporadico piovasco; da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso sulle restanti aree peninsulari. Nubi in rapido aumento nel corso della mattinata con attese precipitazioni da sparse a diffuse a prevalente carattere temporalesco soprattutto su aree interne e Puglia in generale; generale miglioramento dalla serata. Nubi alternate a schiarite sulla Sicilia, ma con nuvolosità temporaneamente più compatta e sporadici rovesci sui rilievi e sulle aree interne in generale.

Temperature: minime in diminuzione su Nord-Est, Marche e Calabria, stazionarie sul restante territorio. Massime in flessione al Nord e, in maniera meno marcata, su Toscana e Marche, in rialzo su Sardegna, Campania e Basilicata, senza variazioni di rilievo altrove.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata