Ancona, crolla ponte sulla A14: 2 morti. Procura apre inchiesta
Tra il casello di Loreto e Ancona Sud, Autostrade: "Cedimento di una struttura provvisoria a sostegno del cavalcavia"

 Due morti e almeno due feriti, il bilancio del crollo di un cavalcaia sull'autostrada A14 all'altezza di Camerano, in provincia di Ancona, tra Loreto e il capoluogo marchigiano. Il cedimento nell'ambito dei lavori di ampliamento a tre corsie dell'A14, dove si è verificato il crollo di una struttura provvisoria posizionata a sostegno del cavalcavia, che era chiuso al traffico. Sulla base delle informazioni al momento acquisite, comunica Autostrade per l'Italia, le attività di sollevamento del cavalcavia "erano state completate alle ore 11,30. Al momento dell'incidente, alle 13 circa, il personale stava realizzando attività accessorie. Sul cantiere, peraltro, era presente l'ingegnere responsabile tecnico dei lavori per la Delabech". Si stanno acquisendo "tutti gli elementi per ricostruire la dinamica dell'evento, partendo dai documenti progettuali elaborati dalla Delabech stessa", spiega Autostrade.

Le vittime rimaste uccise nel crollo del ponte sono marito e moglie, che viaggiavano a bordo di un'auto rimasta schiacciata, e sono originari dell'ascolano, ma vivono nel teramano. I due feriti sono operai e, a quanto appreso dalla polizia, non sarebbero in pericolo di vita. Sulla vicenda la procura ha aperto un fascicolo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata