Ancona, arrestati 2 coniugi: trovati con 31 chili di eroina

Ancona, 21 mar. (LaPresse) - La guardia di finanza di Ancona, in collaborazione con Agenzia delle Dogane e polizia di frontiera, nella tarda serata di ieri ha individuato e fermato presso il porto di Ancona un'autovettura sospetta in arrivo dalla Grecia. Durante le prime fasi del controllo, sono stati identificati i due occupanti del mezzo, coniugi di origine greca dall'aspetto distinto. Ai primi segni di nervosismo, la guardia di finanza, con i cani, ha avviato una perquisizione che ha permesso di scoprire all'interno dell'auto 31 chili di eroina.

La droga era suddivisa in 60 panetti nascosti in un ampio doppiofondo, ricavato all'interno del bagagliaio, in corrispondenza dell'alloggiamento della ruota di scorta. Per sviare eventuali controlli delle unità cinofile, i panetti erano cosparsi di dentifricio. Sul mercato dello spaccio avrebbe consentito guadagni superiori a 3,5 milioni di euro. I coniugi sono stati arrestati e condotti presso il carcere di Montacuto (An) e il carcere femminile di Villa Fastiggi (Pu) con l'accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Si tratta del sequestro più grande di eroina effettuato negli ultimi cinque anni nel porto di Ancona.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata