Anas: Ultima domenica di rientri, traffico più intenso da pomeriggio

Roma, 31 ago. (LaPresse) - Domenica mattina da bollino giallo sulla rete stradale e autostradale di 25mila km dell'Anas. Traffico sostenuto fin dalle prime ore della giornata, soprattutto in direzione del rientro verso le città (ma anche per qualche partenza domenicale), con un volume di transiti di poco superiore alla norma. L'Anas prevede una notevole intensificazione dei flussi di circolazione nel pomeriggio e in serata, con traffico da bollino rosso in particolare nella fascia oraria 16-22.

La giornata di ieri, sabato 30 agosto, si è chiusa con un incremento dei transiti totali sulla rete Anas rispetto al 2013 (+3,1%). Sull'autostrada del Grande raccordo anulare di Roma si sono registrati oltre 130mila passaggi. Seguono la A3 Salerno-Reggio Calabria nel tratto salernitano con 90mila transiti, la statale 36 del Lago di Como e dello Spluga con circa 67mila auto, la Roma-Fiumicino con 63mila, la statale 1 Aurelia nel tratto livornese con circa 60mila e nel tratto laziale con 51mila, la statale 77 a Civitanova Marche e il raccordo autostradale 13 Trieste-A4 con 45mila ciascuna, la A29 Palermo-Trapani con 41mila, la statale 16 Adriatica nel brindisino e la A19 Palermo-Catania con 40mila ciascuna, la statale 101 nel Salento con 39mila, la statale 379 a Brindisi con 36mila, la E45 nel perugino con circa 34mila.

Questa mattina i flussi di circolazione risultano finora in linea rispetto a quelli del 2013. Dalla mezzanotte alle 10 di oggi i sensori dell'Anas hanno rilevato i volumi maggiori di traffico sull'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria con 31mila transiti, di cui 19mila in direzione Nord. Seguono il Gra di Roma, con 28mila transiti, la Roma-Fiumicino con 15mila, la A29 Palermo-Trapani e la A19 Palermo-Catania con circa 11mila e la statale 16 Adriatica nel brindisino con 10mila.
Si attestano attorno agli 8-9mila transiti ciascuna, con una parte consistente di vacanzieri della domenica, la statale 36 in Lombardia, il tratto laziale della statale 1 Aurelia, la Tangenziale di Pescara, la statale 106 Jonica verso le località di mare del catanzarese, il raccordo autostradale 13 Trieste-A4, la statale 77 della Val di Chienti a Civitanova Marche, la statale 379 Egnazia e delle Terme di Torre Canne nel brindisino, e attorno ai 7mila passaggi il raccordo autostradale 14 a Trieste, la statale 101 Salentina di Gallipoli in Salento, la statale 16 Adriatica a Rimini.
In controtendenza le strade statali della Sardegna, dove in generale si è registrata una riduzione dei passaggi: qui il tratto più trafficato è risultato quello della statale 131 Carlo Felice a Monastir, con circa 5mila transiti.

Al momento la circolazione è molto intensa sulla statale 1 Aurelia in Liguria, a Castelnuovo Magra in provincia di la Spezia, sulla statale 16 Adriatica in provincia di Padova, tra le province di Rimini e Ferrara, in provincia di Teramo e Chieti, e nelle Marche, sulla statale 20 del Colle di Tenda in Piemonte (Cuneo) e Liguria (Imperia), sulla statale 309 Romea in Emilia Romagna in provincia di Ferrara (Comacchio) e sulla statale 36 in Lombardia in provincia di Sondrio (San Giacomo Filippo).
Al Sud il traffico è intenso sulla statale 106 Jonica in Calabria, tra Bovalino e Portigliol in provincia di Reggio Calabri e tra Strongoli e Meliss in provincia di Crotone. Traffico intenso anche sulla statale 18 Tirrena Inferiore in Campania, tra Capaccio, Vallo della Lucania e Sapri, in provincia di Salerno, in Basilicata a Maratea, in Calabria nelle province di Cosenza, Vibo Valentia (Pizzo) e Reggio Calabria (Rosarno-Palmi-Seminara).
Infine, traffico intenso sulla statale 7 Appia in Lazio, verso i Castelli Romani e verso il litorale pontino, in Campania in provincia di Caserta e Avellino e in Basilicata in provincia di Potenza.

Sull'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria il traffico è intenso da questa mattina ma senza disagi. Qualche rallentamento si segnala solo sul tratto calabro-lucano, tra Mormanno e Laino Borgo, in direzione nord, in avvicinamento all'unica area di cantiere presente in autostrada.
A Messina, agli imbarchi per Villa San Giovanni, i tempi di attesa sono regolari. In Friuli Venezia Giulia è stata riaperta al traffico la carreggiata in direzione Venezia (nord) del RA13 Raccordo autostradale A4-Trieste in corrispondenza del km 19, nel territorio comunale di Trieste, dopo la chiusura resasi necessaria nella notte a causa di un veicolo uscito fuori strada.
L'Anas ricorda che fino alle 23 di oggi è vietata la circolazione fuori dai centri abitati ai mezzi pesanti di massa superiore a 7,5 tonnellate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata