Ambiente, moria di fenicotteri a Sassari: forse uccisi da bracconiere

Nuoro, 26 ago. (LaPresse) - Nelle analisi effettuate dall'Istituto zooprofilattico della Sardegna non sono stati rilevate sostanze tossiche nell'organismo di uno dei fenicotteri rosa trovati morti a ridosso di Ferragosto nello stagno di Pilo, vicino a Porto Torres (Sassari). Esclusa l'ipotesi avvelenamento, che, come accaduto in passato, poteva essere stato causato da un'alga tossica presente nello stagno, quella più plausibile rimasta al vaglio è che i volatili siano stati uccisi da un bracconiere. Sulla carcassa, infatti, vennero trovati dei segni lasciati dai pallini di un fucile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata