Amanda Knox in Italia: "Su di me falsità, per i media ero psicopatica e drogata"

Amanda Knox si sfoga dal palco del festival della giustizia penale a Modena, durante la sua prima visita in Italia, 4 anni dopo essere stata assolta dall'accusa di aver preso parte all'omicidio di Meredith Kercher nel 2007. "Su di me falsità create da media e pm solo perché volevano un colpevole", ha detto la 32enne americana nel corso del suo intervento. “Ho paura di essere qui in Italia, un Paese che prima sentivo come casa. Ho paura di essere derisa, molestata”, ha proseguito la donna, invitata in Italia dall’Innocent Project. Knox non risparmia i media italiani: “Titoli su orge, giocattoli sessuali, per clickbait - ha sostenuto - Nel frattempo io ero “una furba, psicopatica, sporca e drogata”, benché innocente fino a prova contraria”.