Alunni maltrattati nel casertano: parlano mamme e nonne
La maestra è stata incastrata dalle telecamere: picchiava e vessava i suoi piccoli studenti

Pomeriggio Cinque, condotto da Barbara d'Urso, apre la puntata di oggi parlando del caso della maestra della scuola Falcone dell'Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Recale (Caserta)  che maltrattava i suoi piccoli alunni e che è stata incastrata da una telecamera nascosta dai carabinieri in aula. Rosa Vallone insegnava alla scuola Falcone di Recale e ora si trova ai domiciliari. Mamme, zie e nonne di questi bambini vogliono dire la loro in collegamento diretto con Pomeriggio Cinque. "E' un insegnante conosciuta. Mi fa rabbia che siamo in poche. Tutte abbiamo denunciato il fatto, ma oggi siamo in poche", fa sapere una delle donne collegate con la d'Urso. "Noi vogliamo la sicurezza per i nostri figli, devono essere tutelati dalle maestre e non picchiati. Devono essere educati alla non violenza", dice un'altra mamma presente.

Le violenze e i maltrattamenti nei confronti degli alunni sono finite tra le mani dei carabinieri di Caserta, che avevano piazzato telecamere nascoste in classe. In alcuni casi la maestra ha strattonato così forte i bambini da causare lesioni alle spalle; in altri tirava loro così forte i capelli da buttarli a terra. La indagini sono coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e sono iniziate ad ottobre dell'anno scorso, su segnalazione dei genitori. 
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata