Alfano: Espulso un cittadino bengalese simpatizzante dell'Isis
Inneggiava all'organizzazione terroristica sui social network

"Ieri sera è stata effettuata, in esecuzione a un mio decreto, un'altra espulsione per motivi di sicurezza dello Stato, rimandando indietro un bengalese di trent'anni, che era arrivato da Istanbul, che aveva abitato a Bologna e dopo si era spostato a Grado, con regolare carta di soggiorno". Lo ha annunciato il ministro dell'Interno Angelino Alfano. "In base ad attente indagini - spiega il numero uno del Viminale - è stato accertato che, utilizzando una identità fittizia, aveva pubblicato testi su Isis e, di fatti, era stato segnalato, in ambito di collaborazione internazionale, quale utente di social network con manifeste simpatie per l'organizzazione terroristica. Tutto questo ha indotto i nostri investigatori a ritenere che poteva essere impegnato nella diffusione del messaggio radicale con finalità di proselitismo, oltre che in contatto con elementi contigui a formazioni estremiste". Con quella di ieri sera salgono a 96 le espulsioni eseguite dall'inizio del 2015. Di queste, 30 sono state effettuate nel 2016.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata