Al via domani a Bologna l'hackmeeting, il raduno degli hacker

Bologna, 26 giu. (LaPresse) - Dopo dodici anni torna domani a Bologna l'Hackmeeting, il raduno annuale italiano delle controculture digitali. Il 27, 28 e 29 giugno schiere di hacker, coder, hacktivisti, cypherpunk e semplici appassionati si riuniranno presso lo spazio pubblico autogestito Xm24 in via Fioravanti 24 in una tre giorni dove condividere e "sperimentare collettivamente dal basso" progetti, idee e approcci critici alle tecnologie digitali.

Sono più di quaranta i seminari già in calendario (consultabile su it.hackmeeting.org) e le tematiche affrontate saranno tra le più disparate: tecniche di autodifesa digitale e tutela della propria privacy; network e piattaforme collaborative per la condivisione e creazione di contenuti aperti e liberi; droni autocostruiti e macchine per lo scanning dei libri DoItYourself; racconti dalla prima linea della lotta alla sorveglianza globale ed esperienze applicate di biohacking. Il tutto in una cornice all'insegna dell'autogestione: ad Hackmeeting non ci sono organizzatori e fruitori ma solo partecipanti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata