Niccolò Bettarini
Aggressione a Niccolò Bettarini, imputato ammette di averlo ferito con una coltellata

Il figlio 19enne di Simona Ventura e dell'ex calciatore Stefano preso anche a calci e pugni all'uscita della discoteca Old Fashion a Milano, lo scorso 1 luglio

Per mesi hanno detto che con l'aggressione a Niccolò Bettarini non c'entravano nulla. Adesso, invece, uno dei giovani arrestati per aver picchiato e accoltellato il figlio 19enne di Simona Ventura e dell'ex calciatore Stefano Bettarini all'uscita della discoteca milanese Old Fashion il 1 luglio scorso ha deciso di ammettere, almeno in parte, le sue responsabilità.

Davide Caddeo, 29 anni, ultra dell'Inter e vicino all'estrema destra, si è deciso a parlare. Caddeo, difeso dagli avocati Robert Ranieli e Antonella Bisogno, nei giorni scorsi ha depositato una memoria al gup Guido Salvini nella quale ha ammesso di aver sferrato una coltellata a Bettarini Jr. Per il pm Elio Ramondini di coltellate Caddeo ne avrebbe sferrate almeno otto. Il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini è stato preso anche a calci e a pugni. A salvarlo sono stati degli amici, tra cui una ragazza, che hanno interrotto la rissa e lo hanno trascinato via sanguinante.

Il 29enne ha ammesso che quella sera ha colpito alla testa Niccolò, che era ubriaco e aveva un atteggiamento strafottente. Voleva solo dargli una lezione. Quando però l'ha visto a terra coperto di sangue, si è preoccupato per lui.

Nella scorsa udienza il pm Elio Ramondini ha chiesto 10 anni di carcere per tentato omicidio per Caddeo e per gli altri giovani che erano con lui, Alessandro Ferzoco, Andi Arapi e Albano Jakej. Secondo le accuse, i quattro si erano "certamente prefigurati" che quel pestaggio e quei fendenti in "parti vitali" con una lama da 20 centimetri "avrebbero comunque potuto produrre conseguenze mortali", anche in considerazione della "loro superiorità numerica e della violenza della loro azione". Si tornerà in aula domani mattina davanti al gup Guido Salvini.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata