Afghanistan, militare italiano ferito in esplosione ordigno

Herat (Afghanistan), 4 gen. (LaPresse) - Un militare italiano della Marina militare è rimasto leggermente ferito in Afghanistan nell'impatto tra il mezzo blindato su cui viaggiava e uno Ied, cioè un ordigno rudimentale. Secondo quanto fa sapere la Marina, il militare, che ha riportato una lieve contusione, ma è stato comunque portato in ospedale per accertamenti, ha già parlato con i propri familiari per rassicurarli sulle sue condizioni. L'incidente è avvenuto nel sudest del Paese, nella zona del Gulistan, dove opera il reggimento San Marco.

Il veicolo coinvolto nell'esplosione, avvenuta intorno alle 16.15 locali, le 12.45 in Italia, è un Lince della task force sud-est del reggimento San Marco. L'evento è avvenuto circa 12 chilometri a nord-est dall'area della Forward Operating Base (Fob) Lavaredo, nel corso dell'operazione Southern Slash condotta dal 152esimo reggimento Sassari e dal reggimento San Marco. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi che hanno provveduto al trasferimento in elicottero del personale coinvolto presso l'ospedale da campo di Farah.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata