Afghanistan, Enpa: Arrivati in Italia cani mascotte di soldati italiani

Roma, 23 nov. (LaPresse) - I due cani pastori del Caucaso, Bruno e Chiara, adottati dai militari italiani della base di Bala Murghab (Afghanistan) come mascotte, sono atterrati ieri sera all'aeroporto di Pisa presso la 46ma brigata aerea insieme alla loro accompagnatrice Louise Hastie, responsabile di Nowzad, associazione anglo-americana di protezione degli animali che opera a Kabul. Lo rende noto in un comunicato l'Enpa, Ente nazionale protezione animali. "Ad attendere i cani sulla pista d'atterraggio - si legge nel comunicato - c'erano la presidente nazionale dell'Enpa, Carla Rocchi, il direttore scientifico della Protezione Animali, Ilaria Ferri, e il tenente Missi che contattò l'Enpa per salvare i due cani "soldato" e garantire loro una serena vita in Italia. Bruno e Chiara, subito dopo il loro arrivo, sono stati trasferiti presso la struttura della Sezione Enpa di Perugia dove perfezioneranno la fase di quarantena".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata