Addio Gian Marco Moratti, presidente Saras e fratello di Massimo
Il petroliere è morto a 81 anni

È deceduto a 81 anni il petroliere Gian Marco Moratti, presidente della Saras e fratello dell'imprenditore Massimo Moratti

Nato a Genova il 29 novembre 1936, si è laureato in giurisprudenza presso l'Università di Catania e fino al giorno della sua scomparsa ha rivestito il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione di Saras, società petrolifera fondata nel 1962 dal padre, Angelo Moratti. Un destino già scritto il suo. Quando aveva 12 anni ricevette dal padre le prime azioni del Football Club Internazionale Milano. Ha fatto parte del Cda nerazzurro con le Grandi Inter della storia, quelle legate alla sua famiglia. Del papà Angelo presidente e del tecnico Helenio Herrera, capace di vincere dal 1959 al 1968 tre scudetti, due Coppe Campioni e due Coppe Intercontinentali. L'Inter torna alla famiglia Moratti nel febbraio del 1995, acquistata dal fratello Angelo. 

Arrivano i successi tutti italiani con Roberto Mancini in panchina (3 scudetti consecutivi, 2 coppe Italia e 2 Supercoppe Italiana) e soprattutto il Triplete del 2010 con il tecnico portoghese Josè Mourinho. Gian Marco Moratti, marito di Letizia, ex sindaco di Milano, e padre di quattro figli, è stato il socio più anziano dell'Inter.

Gian Marco è stato inoltre socio accomandatario e vice presidente di Angelo Moratti, vice presidente di Confindustria, componente del consiglio direttivo e della giunta dell'Unione Petrolifera e presidente vicario di Iefe (Istituto di Economia delle Fonti di Energia dell'Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata