Acido, Levato chiede decadenza patria potestà a Boettcher
Relazione conclusiva depositata questa presso il Tribunale per i Minorenni

L'avvocato Laura Cossar, legale di Martina Levato nel procedimento di adottabilità del figlio che la ragazza ha avuto con Alexander Boettcher, nella sua relazione conclusiva depositata questa mattina presso il Tribunale per i Minorenni ha chiesto la decadenza della patria potestà per il broker. Boettcher, per il legale, costituisce "un pregiudizio per il figlio" perché minaccia la ex compagna, che ha preso le distanze da lui, dicendole che non potrà mai crescere il bambino. Posizioni che Boettcher ha ribadito anche il 12 luglio scorso, quando è stato ascoltato dai giudici minorili. "Non voglio che mio figlio stia con Martina all'Icam (Istituto di custodia attenuata per le madri detenute, ndr), perché me lo immagino libero e non in un posto che somigli ad un carcere e voglio che mio figlio stia con mia madre", aveva detto davanti ai giudici.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata