Acido, difesa Magnani chiede l'assoluzione o il minimo della pena

Milano, 18 dic. (LaPresse) - Gli avvocati difensori di Andrea Magnani, nel corso del processo a carico suo e di Martina Levato, hanno chiesto l'assoluzione per il bancario 32enne, accusato di aver preso parte alle aggressioni con l'acido a Pietro Barbini, Stefano Savi e Giuliano Carparelli. L'avvocato Guido Guella, che difende Magnani con il collega Andrea Etteri, in particolare, ha chiesto l'assoluzione, sottolineando che da parte del bancario mancava l'elemento soggettivo, ossia l'intenzione di commettere i reati contestati. Una richiesta alla quale le persone presenti in udienza, tra cui la stessa Levato, hanno reagito ridendo. Nel corso dell'udienza, che si è svolta a porte chiuse davanti al gup Roberto Arnaldi, il legale ha chiesto in subordine il minimo della pena, sottolineando che Magnani è affetto da vizio parziale di mente. Nel pomeriggio pronuncerà la sua arringa l'altro difensore del bancario, Andrea Etteri, poi la parola passerà alla difesa di Levato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata