Aborto, Consulta: Inammissibile ricorso contro la legge 194

Roma, 20 giu. (LaPresse) - La legge 194 sull'aborto rimane così com'è. La conferma è arrivata dalla Corte Costituzionale che ha dichiarato "manifestamente inammissibile", la questione di legittimità costituzionale dell'art. 4 della legge 22 maggio 1978, n. 194, sollevata dal Giudice Tutelare del Tribunale di Spoleto in merito al caso di una sedicenne, che aveva chiesto di sottoporsi a interruzione volontaria della gravidanza senza il coinvolgimento dei genitori. La decisione dei giudici costituzionali non ha dunque rivoluzionato la legge attuale, come le previsioni dei giorni scorsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata