'Ndrangheta, operazione Dda decapita due clan egemoni a Cosenza

Cosenza, 13 dic. (LaPresse) - Nella prima mattinata odierna, polizia, carabinieri e guardia di finanza stanno eseguendo, su mandato della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, fermi nei confronti di 18 persone appartenenti ai due principali clan di ‘ndrangheta operanti a Cosenza e ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di omicidio, estorsione (tentata e consumata, vari episodi), porto e detenzione abusivi di arma (diversi episodi), ricettazione, spaccio di sostanze stupefacenti, usura (diversi episodi), lesioni, tutti aggravati dalle modalità mafiose.

I dettagli verranno comunicati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 presso la procura della Repubblica di Catanzaro alla presenza del procuratore capo Nicola Gratteri e dei vertici delle forze dell'ordine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata