'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino
I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Un uomo di 39 anni è stato ucciso a colpi di fucile in un agguato a Seminara, in provincia di Reggio Calabria. La vittima è Giuseppe Fabio Gioffrè, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca di 'ndrangheta. Nell'agguato è rimasto ferito un bambino di 10 anni che si trovava con lui: di nazionalità bulgara, è ricoverato in ospedale a Reggio Calabria e le sue condizioni sono gravi.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Reggio Calabria, che indagano sul caso, i killer, che sarebbero due, hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, in località Venere. Gli assassini si sarebbero poi allontanati a piedi nei campi. 

Recentemente Gioffè, figlio di Cecè 'u 'ndolo' era stato denunciato perchè nella sua proprietà erano state trovate armi clandestine. Tra il 2006 e il 2009 il clan Gioffrè è stato dilaniato da una faida interna alla famiglia che per decenni ha monopolizzato il controllo del territorio di Seminara.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata