'Ndrangheta, 25 arresti per traffico di droga con la Colombia
Oltre 25 soggetti ritenuti vicini alle cosche joniche reggine

Blitz in corso dall'alba da parte della Polizia di Stato di Reggio Calabria contro un'organizzazione, contigua alla 'ndrangheta, che gestiva un grosso traffico di cocaina dal Sud America all'Italia. Tra gli arrestati dell'operazione "Buena Ventura" anche elementi vicini alla cosca Morabito-Palamara-Bruzzaniti. L'operazione, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, ha portato a più di 25 arresti e perquisizioni anche nelle province di Reggio Calabria, Milano, Napoli, Bologna e Pescara.

Le persone coinvolte sono indagate per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga. L'inchiesta ha di fatto messo in luce un gruppo criminale, contiguo alle 'ndrine del mandamento jonico reggino, che operava tra Italia, Colombia, Perù, Repubblica Domenica e Spagna, importando grossi quantitativi di droga dal Sud America. Alcuni soggetti, come detto, sono ritenuti vicini alle famiglie Morabito-Palamara-Bruzzaniti, capi di una potente ‘ndrina operante in alcuni centri del mandamento jonico reggino (nelle città di Bova Marina, Bianco, Africo, Platì).  

Un soggetto di origine sudamericana - che sarebbe legato ai cartelli dei narcos colombiani - è invece accusato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria di aver condotto, con esponenti della ‘ndrangheta jonico-reggina, trattative per l’apertura di un canale di importazione di cocaina fra la Colombia e la Calabria.   I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 odierne, presso la Questura di Reggio Calabria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata